Prenota
#1
#2
#3
#4
Ita
MENU
  • LINGUA Ita
  • Social Login

    Collegati per aver accesso ad offerte esclusive e sconti da urlo!

    Facebook
    Chiama
    Prenota

    La Regata delle Repubbliche Marinare torna ad Amalfi


    Pubblicata il: 17 maggio 2016
    Sei qui: Home > Blog > Eventi > La Regata delle Repubbliche Marinare torna ad Amalfi

    La Regata delle Antiche Repubbliche Marinare è una manifestazione sportiva istituita nel 1955. Lo scopo è quello di rievocare le imprese e le rivalità delle più famose Repubbliche marinare italiane del passato: Amalfi, Genova, Pisa e Venezia. Nel corso della manifestazione, si sfidano quattro equipaggi remieri, uno in rappresentanza di ogni repubblica. La regata è preceduta, tradizionalmente, da un corteo storico e si svolge tra la fine di maggio e l’inizio di luglio. Le quattro città ospitano la manifestazione a rotazione. Quest’anno, dopo quattro anni, la Regata delle Antiche Repubbliche Marinare tornerà ad Amalfi il 12 giugno. I preparativi sono già in corso.

    L’evento è patrocinato dalla Presidenza della Repubblica ed è arrivato, ormai, alla 61esima edizione. Il momento centrale di tutta la manifestazione è, ovviamente, la regata. Ognuno dei 4 equipaggi partecipanti è composto da 8 vogatori e un timoniere, più delle riserve. Il percorso è lungo due chilometri e cambia in base alla località in cui si svolge l’evento. Ad Amalfi, dove si svolgerà quest’anno, gli equipaggi remano nel mar Tirreno lungo la costa; a Genova remano nel mar Ligure, all’interno del bacino portuale; a Pisa nel fiume Arno, controcorrente; a Venezia nella laguna sul mare Adriatico. La città vincitrice si aggiudica un trofeo in oro e argento, realizzato dalla Scuola Orafa Fiorentina. L’anno successivo, lo stesso trofeo verrà rimesso in palio per la gara.

     

    stemma-repubbliche-marinare

     

    Il corteo storico

    Anche il corteo storico, altro momento suggestivo della manifestazione, è assolutamente spettacolare. Ogni repubblica, infatti, rievoca il suo glorioso passato attraverso gli eventi o i personaggi che ne hanno segnato la storia in modo indelebile.

    Amalfi, rappresenta la società della repubblica campana agli inizi dell’anno 1000, quando raggiunse il suo periodo di massimo splendore. Sfilano nel corteo i rappresentanti delle varie classi sociali: le magistrature, i militari, il popolo, dietro al duca (la massima autorità cittadina) e i suoi cavalieri. L’episodio rievocato è quello del matrimonio tra il figlio del duca, Giovanni I, e una nobildonna salernitana, tale Regale.

     

    regata-repubbliche-marinare-corteo-amalfiregata-repubbliche-marinare-corteo-amalfi

     

    Genova rivive il periodo consolare della repubblica, ovvero prima della presa del potere da parte dei dogi. L’episodio rievocato ha come protagonista Guglielmo Embriaco, condottiero che guidò la flotta genovese nel corso della Prima Crociata. Secondo la tradizione, Embriaco tornò a Genova con il Sacro Catino, usato da Gesù e dagli Apostoli durante l’ultima cena.

     

    regata-repubbliche-marinare-corteo-storico-genova

     

    Il corteo pisano rievoca diversi episodi fondamentali della repubblica marinara. In particolare, va evidenziata l’impresa di Kinzica de’ Sismondi, giovane figlia di una nobile famiglia pisana che, nel 1004, salvò la città da un attacco dei saraceni.

     

    regata-repubbliche-marinare-corteo-storico-pisa

     

    Per quanto riguarda Venezia, l’episodio centrale del corteo è la donazione dell’isola di Cipro a Venezia da parte di Caterina Cornaro, nel 1489. Regina di Cipro e nobildonna, Caterina Cornaro decise di cedere l’isola alla Repubblica della Serenissima. Inoltre, viene mostrato il “vessillo di San Marco”, donato a Venezia nel 1171 da Papa Alessandro III come ringraziamento alla città per il suo ruolo diplomatico di mediazione tra Papato, Impero e Comuni.

     

    regata-repubbliche-marinare-corteo-storico-venzia

     

    Quest’anno la Regata si svolgerà ad Amalfi il 12 giugno. Per maggiori informazioni, visita il sito del Comune di Amalfi.

    Newsletter
    Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato.
    Acconsento al trattamento dei miei dati personali ai sensi della legge 196/2003 Italiana